Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘PINZILLACCHERE’ Category

Non cercare di splendere come la giada, ma sii semplice come la pietra.
(Lao Tzu)

Vivo vicino al mare e i ciotoli della spiaggia mi hanno sempre affascinato. Ho deciso perciò di realizzare un candelabro utilizzandoli come materiale principale.

Mi sono serviti:

ciotoli di mare di medie dimensioni

img_9843

colore antichizzante facoltativo

colla a caldo o colla da piastrelle

poca corda

vinavil

una candelina 😉

ho dato una patina piu lucida ai sassi con la vernice (ho usato quella che avevo ma probabilmente è ottima anche la tempera o il seplice lucidante tipo flatting)

img_9845

ho assemblato i ciotoli con l’aiuto della colla (per quella a caldo controllate che “abbia preso”. A causa della vernice può tendere  a staccarsi).

Ho applicato della corda impregnata di vinavil al fondo per rendere il tutto più stabile

img_9847

Ho aspettato che asciugasse. Non mi è restato che aggiungere una candela a piacere

img_9854img_9860img_9862

 

Annunci

Read Full Post »

Semplice, no? aaa

bb

ddd

kkk

Read Full Post »

Prima gita (o escursione o trekking, ma noi dei mitici anni ’60 le abbiamo sempre chiamate gite… 😉 ) del 2014.

panorama nel primo tratto
panorama nel primo tratto

Punta Mesco: da Levanto a Monterosso.

Attacco in fondo al lungo mare di Levanto lato levante: subito dopo un porticato, si prende una scala sulla sinistra con l’indicazione Monterosso e il segnavia bianco e rosso.

la chiesetta diroccata di Punta Mesco
la chiesetta diroccata di Punta Mesco

Vale la pena raggiungere Punta Mesco con una deviazione di pochi minuti: scendendo da una scaletta alla sinistra della cosrtuzone più a mare si riescono a guadagnare alcune rocce a picco su un panorama mozzafiato: come arrivare in paradiso.

201777
a picco…

Noi abbiamo proseguiro fino a Monterosso per un gelato ed uno “stravacco” sulla spiaggia ed abbiamo poi preso il treno per tornare a Levanto.

Se non conoscete Monterosso il consglio è di non fermarvi nella prima parte del paese che incontrate arrivando: superate la stazione e passate il tunnel. A mio parere questa parte del borgo è più caratteristica e raccolta.

20140304444
da Punta Mesco verso Monterosso

Read Full Post »

Quando le foto non hanno bisogno di nessuna modifica…Immagine

ImmagineImmagine

ImmagineImmagine

Read Full Post »

Garden news

Il mio nuovo amico…

1359221111645

Read Full Post »

Read Full Post »

La mia casa in estate è calda come un girone dell’inferno.

E le camere da letto, che di solito chiudiamo la sera quando andiamo a dormire (sennò dove va a finire la privacy?) diventano durante la notte degli autentici forni crematori.

Non mi chiedete perchè non metto i condizionatori (tanto ve lo dico lo stesso: la casa non è mia e tra poco ce ne andiamo pure…) ma comunque finchè ci stiamo la situazione è questa.

Però…se si aprisse uno spiraglio un po’ di corrente la farebbe… eggià, ma sbatterebbe la porta…

Mamma cosa posso mettere per fermarla?

Idea!!!

Dove ho cacciato quelle pietre di mare che avevo preso per dipingerle nel mio periodo “artistico-pittorico”?

E poi… mi sembra di avere infilato da qualche parte un po’ di rete da fiorista, di qualche (raro 😉 ) bouquet omaggio del consorte…

Prendo quindi le pietre, le avvolgo a caramella dentro la rete e le infiocchetto.

Fermaporta in cinque minuti!

(forse si è visto di meglio, ma per il tempo e il materiale impiegato il risultato non è male, dai!)

Read Full Post »

Older Posts »